Assegnato a due studenti brindisini il titolo di ''Cuoco professionista''

Anche due ragazzi brindisini, Luca Caliandro 22enne, di San Michele Salentino e Giuseppe Morciano, 31enne di  Brindisi, tra gli studenti che hanno conseguito il titolo di Cuoco Professionista insieme con altri 84 ragazzi provenenti da tutta Italia a conclusione della XX - XVII edizione del Corso Superiore di Cucina Italiana presso la prestigiosa Scuola Internazione di Cucina Italiana "Alma", fondata nel 2004 da Gualtiero Marchesi.

L'edizione del Corso appena terminata è stata la prima ad essere accreditata dalla regione Emilia Romagna e le competenze acquisite dagli studenti del Corso Superiore di Cucina potranno essere riconosciute e spese in tutti i paesi dell'Unione Europea. I due studenti brindisini hanno conseguito il titolo di Cuoco Professionista con altri 84 studenti provenienti da 16 regioni italiane. In occasione dell'esame finale, oltre a docenti della Scuola, capitanati dal Direttore Didattico Matteo Berti e dallo chef Paolo Lopriore, anche 50 grandi interpreti della cucina d'autore italiana, che hanno accolto l'invito di Alma a far parte della commissione di valutazione. Una giuria d'eccezione con ben 37 stelle Michelin, che hanno certificato con autorevolezza la professionalità maturata dagli studenti della Scuola internazione di cucina Italiana in un percorso formativo partito 10 mesi fa e culminato in un'esperienza di stage per la durata di cinque mesi. Tra gli chef presenti in commissione Valeria Piccini del ristorante "Da Caino", Alfio Ghezzi del ristorante Locanda Margon", Matteo Baronetto del ristorante "Del Cambio", Alessandro Breda del ristorante "Gellius", Lorenzo Cogo del ristorante "El Coq", Gianluca Gorini del ristorante "Il Porticciolo", Ugo Alciati del ristorante "Guido Ristorante" ed Isa Mazzocchi del ristorante "La Palta".

  • “Non si può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non si ha mangiato bene.” — Virginia Woolf

  • “La cucina di per sé è Scienza, sta al cuoco farla diventare Arte.” — Gualtiero Marchesi

  • “La fame esprime un bisogno: quello di essere saziati. La cucina, invece, eccede la sazietà, va oltre il necessario, ambisce a soddisfare il piacere.” — Heinz Beck